Menu Chiudi

AGeSC Verona a sostegno della popolazione ucraina

AGESC VERONA A SOSTEGNO DELLA POPOLAZIONE UCRAINA

“Dopo aver aperto le porte delle nostre case dando la disponibilità all’accoglienza di mamme e figli che scappano dalla guerra abbiamo voluto, come Genitori delle Scuole Cattoliche veronesi aderire concretamente all’appello della Caritas.” A parlare è la Presidente di Agesc Verona, Margherita Siberna Benaglia, che proprio qualche giorno fa, con il segretario Paolo Cordioli, ha consegnato nelle mani dei responsabili della Caritas veronese un contributo per il sostegno della popolazione dell’Ucraina.

”Nel mare di dolore e di bisogni creati da questa guerra il nostro è un piccolo contributo che però, insieme a tanti altri, sarà sicuramente importante per le Caritas che operano in Ucraina.” Già dai primi giorni dell’esodo di migliaia di profughi dalle zone di guerra l’AGeSC veronese si era mobilitata per l’accoglienza di quanti erano in procinto di arrivare sul nostro territorio sia dal punto di vista dell’accoglienza che da quello delle iniziative tese a raccogliere fondi per i bisogni essenziali di chi invece è rimasto, impossibilitato a fuggire, sotto le bombe.

“I responsabili di Caritas veronese ci hanno spiegato come operatori e volontari stanno aiutando la popolazione a soddisfare i bisogni essenziali dall’igiene, al cibo e all’acqua; offrono spazi di accoglienza protetti e offrono supporto psicologico ad adulti e minori. A questa opera – sottolinea la presidente Siberna Benaglia – noi abbiamo voluto dare sostegno ed unirci a quella catena di solidarietà che in questi giorni le nostre scuole esprimono anche con un rinnovato impegno a parlare e ad “educare alla Pace e alla Convivenza.”